Biscotti bicolore di pasta frolla

Biscotti bicolore di pasta frolla, fantasia in tavola

Biscotti bicolore di pasta frolla. La pasta frolla, come detto più volte, ci permette di spaziare tantissimo.  La fortuna, sta proprio nel saper maneggiare quest’impasto dalle molteplici qualità, e di poter variare tanto l’uso. Dalle basi per crostate, ai biscotti fatti con degli stampini, li troviamo chiari e/o scuri; oppure mixati con la propria fantasia. Dai colombini, ai baci di dama, ai biscotti bicolore in poi, tutto è possibile.  Oggi vi propongo una personale versione dei biscotti bicolore.

Biscotti bicolore di pasta frolla, la ricetta

  • Ingredienti:
  • 140 g di zucchero
  • 1 uovo intero più un tuorlo
  • 200 g di burro
  • 400 g di farina 00
  • 40 g di fecola di patate (o Maizena)
  • 50 g di cacao amaro
  • essenza alla vaniglia

Nota: le dosi sono per una quarantina di biscotti circa. Chi proprio non gradisce il burro, può mettere l’olio di semi o d’oliva, circa 150 ml. Preferibilmente anche meno, ma dipende dalla farina. Bisogna regolarsi, poiché le farine, in base alla macinatura possono avere diverse capacità di assorbimento.

Procedimento

Tagliamo il burro a dadini e facciamo ammorbidire a temperatura ambiente. In seguito Setacciamo due volte la farina e mettiamola in una ciotola. Oppure a fontana sul piano da lavoro e creiamo l’incavo nel quale metteremo il burro ammorbidito e lo zuccheroSe lo zucchero ci sembra troppo o, troppo poco si può variare a propria discrezione. L’importante è tener presente che il cacao amaro necessita di una buona consistenza per non risultare secco e sgradevole.

Adesso, con la punta delle dita lavoriamo il burro, energicamente e otteniamo un composto sabbioso. A seguito mettiamo prima il tuorlo, ed amalgamiamo, poi l’uovo intero e, sempre massaggiando l’impasto, facciamo assorbire completamente.  Se la farina usata assorbe molto e l’impasto ti sembra appiccicoso, ne aggiungiamo un po’.

Teniamo presente che per la riuscita, l’impasto deve essere comunque morbido ma non colloso. Adesso, pesiamo l’impasto e lo dividiamo in due parti uguali.  Alla prima (chiara) aggiungiamo la fecola e l’estratto di vaniglia ed impastiamo fino ad assorbimento. All’altro impasto (scuro), aggiungiamo il cacao massaggiando fino a quando non è completamente scuro e senza segni. Deve assorbirsi completamente. Adesso formiamo due palle d’impasto, e le avvolgiamo nella pellicola per alimenti. Teniamo in frigo almeno un’ora. Riprendiamo la nostra pasta frolla e qui diamo sfogo alla fantasia.

Io ho steso (come si vede spesso fare), gli impasti l’uno sull’altro in modo da creare una sorta di “girella”, l’effetto è delizioso! Poi però, variando la composizione armoniosa e decorativa ho fatto diverse forme e modelli.  La pasta frolla, fortunatamente ci permette di spaziare tantissimo.  Ora, poniamo i biscotti su una leccarda coperta di carta forno; il forno andrà preriscaldato a 180°.

La cottura

La cottura dipende dal forno stesso. Mediamente, per questi biscotti, 15-20 minuti sono sufficienti. Se il forno tende a cuocere troppo, variamo la temperatura a 170° altrimenti si bruceranno. Comunque la cottura si vedrà dalla leggera doratura.

 

Corso di recitazione Previous post Corso di recitazione cinematografica
In bici o in barca per l’Abruzzo Next post In bici o in barca per l’Abruzzo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: