L’AQUILA – Una passeggiata in bici non competitiva per scoprire la città e le sue bellezze storico-architettoniche. Proprio così. È la “Cicloturistica della cultura”, in programma domenica 30 ottobre, nell’ambito del ricco calendario di eventi di L’Aquila Città europea dello Sport 2022. Una bella iniziativa. Andiamo alla sua scoperta.

Organizzata dall’Asd Zero Limits in collaborazione con C.s.a. In Abruzzo, la manifestazione si snoderà attraverso un percorso che, partendo dallo spazio antistante l’Auditorium del Parco, toccherà Piazza San Silvestro, Piazza San Pietro, Piazza San Domenico, via Roma, Piazza dei Gesuiti, Piazza Palazzo e Piazza Duomo con la Chiesa di Santa Maria del Suffragio. Ci sarà poi una degustazione di torrone al Bar Nurzia, infine si arriverà alla villa comunale e a Santa Maria di Collemaggio per fare ritorno al Parco del Castello attraverso via Strinella.

Cicloturistica della cultura

Ma entriamo nel dettaglio. Previsti tre tour da 90 minuti, uno ogni due ore a partire dalle 10, accompagnati dalla guida turistica Carla Ciccozzi e dalla guida cicloturistica Alex Di Bacco. Il Settore Mobilità del Comune metterà a disposizione alcune e-bike e personale dell’ente per offrire informazioni sull’utilizzo delle bici a pedalata assistita, che il Comune fornisce nelle stazioni di bike sharing da poco attivate al terminal-bus “Lorenzo Natali” e a Villa Gioia, nei pressi del tribunale. E non è finita.

La manifestazione ha il supporto del Club delle Imprese Amiche della Bicicletta (Ciab) e del Parco avventura Gran Sasso Adventure Park. È stata presentata nella sala Rivera di Palazzo Fibbioni, dal presidente dall’Asd Zero Limits, Alessandro Orsini, dal presidente di C.s.a. In Abruzzo Noemi Tazzi. Erano presenti anche l’assessore comunale allo Sport Vito Colonna, il presidente del comitato esecutivo L’Aquila Città europea dello Sport Francesco Bizzarri e il dirigente del Settore Mobilità del Comune, Marco Marrocco. La partecipazione è limitata e anche per questo occorre l’iscrizione che può essere effettuata al link https://form.jotform.com/noemi.tazzi/modulo-cicloturistica-cultura.

Emilio Solfrizzi Previous post Emilio Solfrizzi al Teatro Caniglia di Sulmona
Castel San Vincenzo Next post Castel San Vincenzo