Conferenza sul futuro

Conferenza sul futuro dell’Unione Europea

CONFERENZA SUL FUTURO DELL’UE, STUDENTI DEL “DI POPPA-ROZZI” PROTAGONISTI

TERAMO – Nei giorni scorsi gli studenti dell’Istituto d’istruzione superiore “Di Poppa-Rozzi” di Teramo hanno partecipato ad una audizione con la Presidenza del Consiglio dei ministri- Dipartimento per le politiche europee-ufficio per il coordinamento delle politiche dell’Unione Europea, per contribuire alle consultazioni in merito alla Conferenza sul futuro dell’Europa.

A partecipare all’importante incontro sono stati i ragazzi della classe V sez. B indirizzo Accoglienza Turistica, accompagnati dalla dirigente scolastica,. Caterina Provvisiero e dal team di progetto formato dalle insegnanti Gabriella Colangeli, Manola Di Felice e Paola Matriciani.

Conferenza sul futuro dell’Europa

La partecipazione alla Conferenza ha lo scopo di elaborare per il futuro politiche realmente rispondenti alle esigenze e alle aspettative dei cittadini europei;. con particolare riguardo alle nuove generazioni, ed è uno strumento molto democratico che parte dal basso e dà voce poi ai giovani,. cercando di ridurre quel senso di sfiducia e di lontananza tra i cittadini e la politica.

Nel corso dell’audizione, durata circa 45 minuti, i ragazzi hanno espresso, con vivo interesse,. la loro opinione sugli aspetti che a loro modo di vedere l’Europa dovrebbe modificare per il futuro,. sulle loro aspettative in ordine alla Conferenza sul futuro dell’Europa e poi sui principali temi che dovrebbero necessariamente essere affrontati.

Inoltre, i ragazzi, hanno presentato alla Commissione un video interamente ideato da loro,. sotto forma di fumetto digitale (realizzato con il programma Pixton) per illustrare in modo alternativo il tema “l’Europa che vorrei”. In aggiunta, i ragazzi, ispirandosi alla tecnica dello storytelling della scrittrice Emma Coats, nelle vignette ripercorrono le tappe fondamentali della formazione dell’Unione Europea, dalla II Guerra Mondiale ad oggi. Attraverso un dialogo a coppie, che si sviluppa all’interno di cinque macro sequenze, hanno riassunto circa 80 anni di storia sottolineando, inoltre, lo spirito di solidarietà, di collaborazione e soprattutto il desiderio di pace che hanno determinato il processo di nascita dell’Unione Europea e che si desidera richiamare alla memoria in questo preciso momento storico.

Seminario su: L’Uomo e la “Scoperta” delle Piante Previous post Seminario su: L’Uomo e la “Scoperta” delle Piante
Chieti: conferenza su “La Processione del Venerdì Santo" al Museo Barbella Next post Chieti: conferenza su “La Processione del Venerdì Santo”
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: