Corrado Oddi, classe ’71 di Avezzano, torna in televisione, in un ruolo del tutto inedito rispetto a quelli interpretati finora ma non per questo meno intrigante. Affascinante e senza tempo. E’ infatti il maggiordomo in “Chi vuol sposare mia mamma?”, il dating show, condotto da Caterina Balivo, che, dopo il debutto dello scorso 22 giugno, andrà in onda ogni mercoledì, a partire dalle ore 21.30 su TV8 e in diretta streaming sul sito ufficiale di TV8.

Corrado Oddi: nuovo programma con Caterina Balivo su TV8

In una romantica villa, dotata di tutti i comfort e immersa nella natura,. mamme single, accompagnate da un figlio o una figlia ormai adulti,. conoscono una schiera di pretendenti, animate dalla voglia di rimettersi in gioco e di avere una seconda chance in amore.

Per ogni mamma, sei pretendenti sono pronti a farsi conoscere, seguendo però delle regole: gli incontri possono avvenire solo in determinate situazioni e per un tempo limitato, secondo un grado di intimità che si approfondisce giorno dopo giorno.

Ogni mamma deve man mano scegliere chi eliminare, supportata dal proprio figlio, che ha anche delle inaspettate opportunità di cambiare le carte in tavola. Corrado Oddi, da perfetto maggiordomo, si prende cura degli ospiti di Caterina Balivo; è il punto di riferimento della villa: sovrintende la vita che si svolge al suo interno, apre le porte ai pretendenti, recapita messaggi agli ospiti, accompagna all’uscita gli eliminati.

In un contesto di gentilezza e buone maniere. Puntata dopo puntata, non mancheranno emozioni e sorprese…perciò, rimanete sintonizzati! Il programma è prodotto da Blu Yazmine, scritto da Cristiano Rinaldi, Tiziana Martinengo, Cristina Limon, Veronica Pennacchio, Federico Albanese con Fersinando Scribo. Regia di Adriano Galli.

Leggi Anche: Ale e Franz e Drusilla al Teatro D’Annunzio

Continua a seguire le notizie di Abruzzo Zoom, cultura, spettacolo, terra e gusto e tanto altro. Le news più salienti e pepate del momento.

Mezzi ziti allo zafferano con gamberetti e rucola Previous post Mezzi ziti allo zafferano con gamberetti e rucola
Trabocchi Abruzzesi Next post Trabocchi Abruzzesi: difesi e tutelati