Massimo Ranieri a Pescara

Massimo Ranieri, grande showman, cantante attore e doppiatore, torna stupire e stregare dal vivo migliaia di spettatori con i suoi show da “Sogno”. Spettacoli sempre più amati e acclamati nei grandi teatri italiani. Un nuovo emozionante viaggio tra interpretazioni cult, canzoni intramontabili, sketch divertenti e racconti inediti racchiusi in uno show unico, leggero e sofisticato, travolgente e commovente, costruito secondo la formula vincente di “Sogno e son desto”.

Lo spettacolo campione d’incassi, che non smette mai, stagione dopo stagione, di registrare consensi, sarà rivisitato e riproposto in chiave rinnovata, dalla scaletta alle scenografie e alle luci, per catturare e stupire ancora il pubblico, tra le grandi melodie senza tempo, l’incanto affabulatorio e i brani più celebri dell’artista. Indirizzo: Via Caduta del Forte, 15, 65121 Pescara PE Dal: 20-gennaio-2022. (FONTE)

www.ticketone.it/event/massimo-ranieri-sogno-e-son-desto-500-volte-teatro-massimo-14391114

Massimo Ranieri: In breve

Ranieri – pseudonimo di Giovanni Calone, classe 1951 – indiscutibile performer, vanta di una lunga carriera professionale dove sin dagli esordi rimarca, con la sua voce, un talento fuori dagli schemi. Voce dal timbro calibrato e potente, sin da adolescente canta e suona nei locali dove fa il suo primo incontro importante con Giovanni Polito, autore di canzoni, che resta affascinato della sua splendida voce.

A soli 13 anni, sbarca in America con lo pseudonimo di “Gianni Rock” e, dal debutto a New York alla tv, nel varietà “scala reale” è un passo. Nel 1967 interverrà al CANTAGIRO, per poi partecipare l’anno seguente alla kermesse di Sanremo, con il suo “Da bambino”. Ma il successo più grande arriverà con “Rose Rosse” l’anno dopo, con cui vince proprio il CANTAGIRO.

Una performance dietro l’altra, tra musica, teatro e televisione, dove l’artista evidenzia le sue doti eccellenti nel campo delle Arti dello spettacolo.

Per Ranieri, dal 1970, inizia anche il debutto al cinema, vincendo l’anno seguente il David di Donatello come miglior attore. Gli anni 70-80 sono per l’artista l’ascesa di una carriera proficua ma certamente non priva di difficoltà; ma lui non si abbatterà e si farà valere, capovolgendo ogni situazione a suo sfavore.

*****

Gli anni 2000 sono per Ranieri la conferma di una grande valenza scenica; già nel 2006 festeggerà i “40 anni di carriera”; mentre nel 2008 sarà il regista teatrale del remake “Poveri ma belli”. Mentre nel 2009, vincerà il Premio de Sica per il teatro, e ancora nell’anno 2010-2011 realizzerà per la Rai, 4 commedie firmate dal grande Eduardo de Filippo. Inoltre, nel 2013, sarà impegnato con diverse rappresentazioni teatrali, tra cui una delle più importanti al teatro Colosseo di Torino.

Dal 2015 al 2019 parteciperà a tantissimi progetti, tra TV, spettacolo e teatro fino ad arrivare di nuovo, il 5 febbraio del 2020, al festival di Sanremo come ospite, duettando con Tiziano Ferro nel brano “Perdere l’amore” dove canta anche l’inedito “Mia ragione” composto da Fabio Ilacqua.

L’8 giugno del 2021, ad Assisi, condurrà “Con il Cuore – nel nome di Francesco”, insieme a Carlo Conti e Renato Zero; per poi, il 23 novembre del ‘21 uscire con la pubblicazione “Tutti i sogni ancora in volo” – ED. RIZZOLI.  

In aggiunta, il 4 dicembre del ‘21 viene annunciata la sua partecipazione in gara al festival di Sanremo 2022, mentre il 25 dicembre è ospite di Alberto Angela a Stanotte a Napoli su Rai 1.

Turismo: da mercoledì al via domande per contributi a imprese turistiche Previous post Turismo: da mercoledì al via domande per contributi a imprese turistiche
Broccoli e Pancetta: un primo semplice e gustoso Next post Broccoli e Pancetta: un primo semplice e gustoso
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: