La ricetta del pane bianco comune, oltre che semplice è quella consumato più frequentemente. Spesso mi sento dire da alcuni amici che lo preferiscono rispetto ad altri per la semplicità, ma che a volte, qualche piccola variazione non guasterebbe. Personalmente, il pane bianco non sarebbe più tale variandolo anche di poco, ma assumerebbe altri nomi e altro gusto, tracciando arbitrariamente che non è più tale.

Eppure, modificando appena la ricetta, se ne può tirar fuori una vera prelibatezza. Così nasce il Pane bianco comune con semi di sesamo, al quale, da una forma a treccia o la tipica rosetta, il gusto classico non può che renderlo immortale.

Pane bianco ricetta con semi di sesamo. Ingredienti

  • 500 g di farina per pane
  • 10 g di lievito
  • 325 ml di acqua
  • 10 g di sale
  • 30 g di semi di sesamo
  • Acqua Q.B
  • Olio Evo Q.B

Preparazione

Iniziamo ad ammorbidire per 5 minuti il lievito in 100 ml d’acqua tiepida; poi mescolare per stemperarlo bene. In una ciotola capiente, mescolare la farina con il sale poi disporre a fontana e versarvi al centro il lievito sciolto nell’acqua. Mescolare poco alla volta con la farina presa dai bordi della fontana; quanta ne basta per ottenere un impasto morbido. Poi coprire la ciotola con un panno o pellicola trasparente e lasciar riposare per 20 minuti circa.

A questo punto, versare al centro dell’impasto metà dell’acqua restante e poi unire gradatamente la farina che in precedenza era rimasta ai lati. Aggiungere infine l’acqua che rimane fino a ottenere un impasto sodo e umido. Lavorarlo su un piano da lavoro leggermente infarinato per circa 10 minuti finché diventa liscio ed elastico. Mettere la pasta in una ciotola pulita e ricoprire di nuovo con un panno umido lasciando lievitare per circa due ore, finché raddoppia di volume.

A questo punto, sgonfiare l’impasto; far riposare per altri 10 minuti. Adesso diamo alla pasta la forma a treccia come nella foto. Dividere in tre panetti dello stesso peso e creare dei filoncini che poi andremo a intrecciare. Dovremmo ottenere un filone lungo circa 35 cm. Unire un po’ d’acqua con 2 cucchiai di olio evo, mescolare e spennellare la superficie della treccia. A questo punto, cospargere a pioggia i semi di sesamo, ricoprendo tutta la superficie.

In aggiunta, appoggiarlo sulla placca del forno e coprire con un panno, lasciando lievitare per 45 minuti finché raddoppia ancora il suo volume. Accendiamo il forno a 200° e poniamo la grata a metà. Inseriamo un pentolino con dell’acqua che, a temperatura raggiunta, permetterà di usufruire del vapore mantenendo umido il pane.

Cuocere in forno caldo per 45 minuti finché diventa dorato. Poi lasciar raffreddare sulla gratella

Se al momento di sfornarlo il pane tende a essere un po’ troppo cotto o secco in superficie si può spennellare, facendo attenzione ai semi di sesamo, con un velo d’acqua tiepida mentre è ancora caldo restituendoli così friabilità.

Le Glorie di San Martino Previous post Le Glorie di San Martino
Trofeo Bancarella Next post Trofeo Bancarella – Vasto