Torna il festival Artinvita

ORSOGNA – Torna il festival Artinvita. Proprio così. Dopo due anni in cui la rassegna ha resistito, spostandosi in altri periodi dell’anno a causa della pandemia, la quinta edizione riporta Artinvita nel suo periodo tradizionale, la primavera, con una rassegna che coinvolge sette comuni e location meravigliose. Oltre ai centri dell’asse della Marrucina in cui è nata, la manifestazione apre da quest’anno a progetti fuori le mura, interessando anche Pescara grazie alla collaborazione con Florian Metateatro. Riconfermata la collaborazione con Orsogna, dove il Festival è nato, Guardiagrele, Crecchio, Ortona e Pennapiedimonte. A questi comuni si aggiunge un altro borgo sulla strada che va dal massiccio della Majella al mare Adriatico, Arielli.

Qui una troupe di artisti lavorerà all’interno dell’Auditorium San Rocco, ex cinema di proprietà della curia vescovile nel cuore del paese. Tra installazioni, mostre, cinema, teatro, danza e musica sono dieci gli eventi, per un totale di più di venti appuntamenti, inclusi nell’edizione 2022. La programmazione completa è consultabile sul sito www.artinvita.com, dove si trova anche la biglietteria on line già attiva per acquistare i posti per i singoli spettacoli o l’abbonamento che comprende sette spettacoli, e che fino al 31 marzo è in offerta speciale al prezzo di 50 euro anziché 65 euro. Il Festival include nella programmazione un periodo di residenza dedicato agli artisti che arrivano dall’Italia e da Paesi europei ed extra-europei. Davvero una bella iniziativa.

Torna il festival Artinvita

Si parte il 29 aprile con un doppio appuntamento itinerante che coinvolge l’Auditorium Santa Maria da Piedi a Crecchio, dove si esibisce la giovanissima performer franco-brasiliana Alice Rende, che unisce il circo contemporaneo con l’arte del contorsionismo. Ci si sposta poi ad Arielli per l’inaugurazione dell’installazione audiovisiva “La memoria delle cose” all’Auditorium San Rocco. La serata d’apertura chiude con un cocktail accompagnato dal vino Masciarelli e le pietanze offerte da Le Mamme d’Abruzzo. Assolutamente il top!

E non è tutto. Anna Basti e Chiara Caimmi, dopo aver svolto un periodo di residenza presso il Teatro Comunale di Orsogna e lo Spazio Rossellini a Roma, presentano al Florian Espace il loro nuovo spettacolo di danza/teatro What is a Fancy World for Ending. Ci sarà inoltre la pluripremiata compagnia romana Cranpi con lo spettacolo “La Classe”, un docupuppets per marionette e uomini di Fabiana Iacozzilli. Insomma, tutto da non perdere.

Crostata semplicissima con marmellata di fichi Previous post Crostata semplicissima con marmellata di fichi
25a edizione Premio Nazionale di Letteratura naturalistica Next post 25a edizione Premio Nazionale di Letteratura naturalistica
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: